fbpx

WEBINAR GRATUITO DI EDUCAZIONE DIGITALE

PERCHÈ PARTECIPARE

Internet e tecnologia: presenza costante nella vita dei nostri figli.
Conoscere i pericoli online e il modo per evitarli, è il primo step del 
metodo GenitoriZ per educare i figli all’uso del digitale.

CHI SONO

Mi chiamo Luciano Colombo.

Sono un programmatore informatico, specializzato in cybersecurity.

Come padre di tre figli, cosciente dei pericoli e della potenzialità della tecnologia, ho deciso di dedicarmi all’educazione digitale dei ragazzi.

IL METODO

Il metodo Z è nato grazie alla collaborazione con psicologi ed educatori.


L’obiettivo è fornirti strumenti pratici per trasformare il genitore preoccupato che vive in te, nell’educatore digitale dei tuoi figli.

PROGRAMMA DEL WEBINAR

Internet oggi: un rapporto quotidiano e indispensabile?

– I principali pericoli in rete: conosciamoli

-Le 8 competenze da sviluppare per un sano rapporto con la tecnologia

– Il metodo Z per trasformare i genitori in educatori digitali

COSA DICONO I PARTECIPANTI

Marisa Correnti
Marisa Correnti
Leggi Tutto
Prima di questo webinar il mondo online mi sembrava tutto confuso. Ora ho ben chiaro quali sono i pericoli e so che esiste il modo per evitarli.
Beatrice Pistorio
Beatrice Pistorio
Leggi Tutto
Luciano mi ha lasciata senza parole: ha spiegato così chiaramente i temi della serata, che alla fine avevo tutto in mente. Vorrei che i miei figli avessero un insegnatne così!
Maria Imbonati
Maria Imbonati
Leggi Tutto
Grazie Luciano. Mi ha fatto piacere conoscere GenitoriZ e il metodo. è stato illuminante e proseguirò nel percorso.
Luisella Mastropinto
Luisella Mastropinto
Leggi Tutto
Da quando ho seguito il corso con Luciano nomi perdo nessun appuntamento. Riesce a rendere tutto così semplice da non credere che sia vero
Precedente
Successivo

“Se conosci il nemico e te stesso, la tua vittoria è sicura.

Se conosci te stesso ma non il nemico, le tue probabilità di vincere e perdere sono uguali.

Se non conosi il nemico e nemmeno te stesso, soccomberai in ogni battaglia”

Sun Tzu